illuminismo

Postato il


dovendomi argomentare sull’ illuminismo ho notato che tutti i siti internet dicono le stesse cose, e che non si riesce a scrivere bene un testo, documentandomi quindi su enciclopedie e libri scolastici sono riuscito quindi a raccogliere le informazioni più interessanti, e le ho raggruppate qui:

L’ illuminismo fu un movimento culturale e filosofico, che si sviluppò in Europa all’ incirca nel ‘700. Nacque precisamente in Francia, e si diffuse da lì in tutta europa, attraverso giornali, libri di politica e opere di divulgazione (quella che oggi chiameremmo pubblicità). Il termine illuminismo viene dalle loro affermazioni le quali dicevano che la ragione illuminava l’ oscurità dell’ ignoranza. Infatti questo movimento nasce dalla determinata tendenza di spiegare esclusivamente attraverso la ragione tutto ciò che accade nella vita dell’ uomo.

L’ illuminismo portò in Europa molte novità: innanzitutto cercò di dare più libertà di pensiero e quindi libertà di stampa e di religione. Nella politica gli illuministi cercarono di contrastare l’ assolutismo, poiché dava poca libertà, cercando di sostituirlo con uno stato democratico e repubblicano o con una monarchia costituzionale.

Nei confronti della religione si oppose alla pretesa della chiesa di dettare il suo volere in tutti campi, soprattutto in quello scientifico, poiché insegnava ciò che si diceva nella Bibbia, mentre le recenti scoperte scientifiche dimostravano che la Bibbia si sbagliava. Le scuole dei gesuiti, insegnavano infatti ancora il sistema tolemaico, la creazione della genesi e tutto secondo la Bibbia. Proprio per questo nel ‘700 si chiusero, e si disgregò l’ ordine dei gesuiti, e gli illuministi la presero come una vittoria personale.

Il pensiero illuminista diede vita anche ad un nuova fonte di sapere: l’ enciclopedia, ovvero un libro dove si raggruppavano tutte le conoscenze del tempo, e che fu stampato in molte copie.

Gli illuministi vedevano il medioevo come un periodo buio della cultura e proprio per questo se ne differenziarono per molti aspetti. Innanzitutto si erano aboliti i diritti feudali, che legavano un contadino alla terra del padrone come uno schiavo e si impose l’ uguaglianza fiscale, si eliminarono quindi tutti i diritti-privilegi dei nobili. In questo modo tutti i cittadini erano uguali davanti alla legge.

Gli illuministi usavano spesso vedersi, e si riunivano usualmente nei caffè, nei locali pubblici e nei salotti aristocratici. Qui parlavano di svariati argomenti: delle loro teorie, dei loro libri e di quello che volevano fare riguardo alcune questioni.

Fra i nobili vi erano molti illuministi, proprio per questo gli illuministi ebbero un ruolo importante nelle riforme. Infatti approvavano molte riforme riguardanti la religione, la politica, l’ economia e ne parlavano ai loro incontri, facendole diffondere più velocemente. Per questo il legame fra illuministi e sovrani rimase buono. Tuttavia raramente i re scelsero nella loro corte o come consiglieri illuministi, infatti preferivano funzionari statali, molto più sicuri per la fedeltà all’ assolutismo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...