Ricerca sul Conflitto in Siria

Postato il Aggiornato il


in questa ricerca metto gli avvenimenti più significativi della vicenda riguardante la Siria. se vi ho fatto risparmiare tempo condividete il post su fb o twitter alla fine dell’articolo. se volete rimanere aggiornati sui nuovi articoli e in generale sul sito mettete mi piace alla pagina fb. L

Edificio bomnardato dall'esercito siriano ad Homs.
Edificio bomnardato dall’esercito siriano ad Homs.

a ricerca è qui:

In Siria è in corso una guerra civile, che vede opposte le forze governative e quelle dei rivoltosi, per ottenere libertà e democrazia. Il conflitto è iniziato il 15 marzo 2011 con dimostrazioni pubbliche, si è sviluppato in rivolte su scala nazionale, per divenire guerra civile nel 2012.

Le proteste, diventate poi violente, e andando così a creare scontri tra polizia e manifestanti, avevano l’obiettivo di spingere il presidente siriano Bashar al-Assad ad attuare le riforme necessarie per far diventare lo stato un pò più democratico. Secondo alcuni invece miravano a creare uno stato islamico radicale vista la presenza nel Consiglio Nazionale Siriano dei Fratelli Musulmani e altri gruppi legati all’Arabia Saudita ed Al-Qaeda.

Grazie ad una legge emanata nel 1963 che impediva le manifestazioni di piazza (solo dopo diverse settimane di scontri revocata), il regime ha proceduto a sopprimere, anche ricorrendo alla violenza, le dimostrazioni messe in atto dalla popolazione, provocando un numero fin ora imprecisato di vittime tra i manifestanti e le forze di polizia.

Nella primavera 2011 il governo siriano spiegò le forze armate siriane per remprimere le rivolte. Molte città furono assediate e venne ordinato ai militari di aprire il fuoco ai civili. Così i civili e i disertori dell’esercito iniziarono a formare unità di combattimento e si riunirono nell’esercito siriano libero, combattendo in modo sempre più organizzato. Il governo siriano definisce i rivoltosi un “gruppo terroristico armato”.

Secondo varie fonti, incluse le Nazioni Unite, sono state uccise circa 24-32.000 persone, di cui circa metà sono civili, inclusi i combattenti armati di entrambe le parti. Nel conto ci sono anche 1900 manifestatni. Secondo l’ONU, circa 1,5 milioni di siriani sono sfollati all’interno del paese. Per fuggire alle violenze, decine di migliaia di siriani si sono rifugiati nei vicini Paesi, tra cui la Turchia, la Giordania, il Libano e il Kurdistan iracheno. Inoltre decine di migliaia di manifestanti sono stati rinchiusi nelle carceri governative, dove sono state riportate torture su larga scala.

Le organizzazioni internazionali hanno anche accusato il governosiriano di usare i civili come scudi umani, di puntare intenzionalmente le armi su di loro e di adottare la tattica della terra bruciata. Anche i ribelli anti-governativi sono stati accusati di abusi dei diritti umani, incluse torture, sequestri, detenzioni illecite e esecuzioni di shabiha e soldati. Inoltre il governo siriano continua ad attaccare città, e sta prendendo donne e bambini come ostaggi per far consegnare i parenti che hanno aderito alla rivoluzione.

La Lega Araba, gli Stati Uniti, l’Unione Europea, gli stati del CCG e altri paesi hanno condannato l’uso di violenze contro i manifestanti. Russia e Cina hanno più volte posto il veto a risoluzioni Onu che condannavano le azioni di Assad con sanzioni, obiettando che potevano favorire un intervento straniero. La Lega Araba ha sospeso la Siria per la risposta del governo alla crisi e ha inviato nel dicembre 2011 una missione di osservatori, come proposta di una risoluzione pacifica della crisi. Un ulteriore tentativo di risolvere la crisi è stato intrapreso con la nomina di Kofi Annan di inviato speciale dell’Onu. Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon aveva ripetutamente ammonito che il conflitto siriano si poteva intensificare in una vera e propria guerra civile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...