Mese: ottobre 2013

Ricerca sulla tomba di Tutankhamon

Postato il Aggiornato il


tuthankamonLa Tomba di Tutankhamon, conosciuta anche come KV62, è il luogo di sepoltura, nella Valle dei Re, del giovane sovrano egiziano che salì al trono all’età di 9 anni e morì all’età di 18-20 anni. Analisi eseguite nel corso degli anni dalla scoperta della tomba, non ultime analisi del DNA compiute nel 2009, hanno consentito di appurare che il faraone soffriva di diverse malattie, alcune delle quali ereditarie, ma si è ritenuto che a nessuna di esse possa essere imputata la morte. L’esito di tali analisi hanno diagnosticato che questi era affetto dal male di Kohler, a causa del quale era costretto a camminare appoggiandosi ad un bastone. Ciò giustificherebbe la presenza nella KV62 di 130 di tali oggetti le cui condizioni fanno intendere che si tratti di strumenti di deambulazione effettivamente usati e non di semplice corredo. Nel corpo di Tutankhamon è inoltre stata rilevata la presenza del parassita della malaria in forma grave, come suffragato anche dalla presenza di piante con proprietà analgesiche ed antipiretiche nella tomba stessa.

L’importanza della scoperta, forse la più famosa della storia dell’egittologia, risiede, prima di tutto, nel fatto che si tratta di una delle poche sepolture dell’antico Egitto pervenutaci quasi intatta, l’unica di un Sovrano e, conseguentemente, tra tutte quelle note, la più ricca. La scoperta di Howard Carter, il 4 novembre 1922, fu permessa dai finanziamenti di Lord Carnarvon.

Le rombe della valle dei re sono numerate in questo modo: quando venne scopra la 22esima tomba, si numerarono quelle attualmente scoperte in base alla loro posizione geografica. Invece, a partire da quelle scoperte successivamente, si iniziò a numerarle in base all’ordine con qiale vennero scoperte. In totale le tombe scoperte sono 63, quindi quella di Tutankhamon è stata la penultima tomba ad essere stata scoperta.

Annunci

Tema Tragedia Barcone immigrati naufragato vicino lampedusa

Postato il Aggiornato il


immigrazionein questo articolo pubblico un tema che prende spunto dalla recente tragedia avvenuta vicino lampedusa per parlare dell’immigrazione. se vi dovesse tornare utile vi raccomando di condividere sui social network.

Ancora una tragedia della disperazione si è consumata vicino le coste di Lampedusa. Dopo aver tracciato le linee di questo problema italiano ed europeo, esprimi le tue considerazioni e osservazioni in merito.

Oggigiorno non è difficile accendere la televisione e vedere un servizio televisivo riguardante nuovi immigrati sbarcati in Italia e di tragedie a loro collegate. Un triste esempio è l’immane dramma avvenuto vicino le coste italiane, che vede protagonisti più di 500 migranti rimasti vittima di un incidente (un incendio) che ha causato 90 morti e più di 250 dispersi. Questo triste avvenimento ci ricorda quanto sia ancora pesante il problema riguardo le migrazioni in Italia e in tutta europa, senza una buona organizzazione e leggi inadatte. Circa un anno fa, ho partecipato ad un incontro riguardo questi argomenti, nel quale ci hanno detto che in Italia nei centri di accoglienza per immigrati si spendono giornalmente cifre diverse a seconda delle città in cui sono costruiti anche se offrono tutti gli stessi identici servizi. Infatti per concedere 1 pacchetto di sigarette e i pasti giornalieri (uguali in tutta Italia) si spendono fino a 40 € in più da una regione all’altra. Questo significa che qualcuno guadagna molto dalla situazione attuale, ma di certo quel qualcuno non siamo né noi né gli immigrati. Una cosa che mi ha lasciato allibito, è il modo con il quale vengono mandati indietro gli immigrati che secondo le normative italiane ed europee non possono rimanere in Italia: tramite il foglio di via, ovvero viene dato loro un foglio che permette di circolare liberamente per 5 giorni durante i quali dovrebbero lasciare il paese in qualsiasi modo. Chiaramente molti di loro rimangono in Italia clandestinamente, e naturalmente, non potendo lavorare in modo onesto si ritrovano a finire nelle braccia della mafia organizzata o a commettere illegalità. Ad aggravare la situazione c’è anche la popolazione, che è diffidente nei confronti di questi “stranieri”, e che non permette  loro di integrarsi neanche quando si trovano in regola. A questo proposito vorrei ricordare che spesso questi immigrati svolgono lavori che molti italiani, non prendono in considerazione , ma comunque molto utili, per citarne due, badare agli anziani o ai diversamente abili  e collaborare alle faccende domestiche  sono lavori spesso svolti da stranieri. Per me gli immigrati non sono qualcosa di negativo, anzi sono una ricchezza, solo che non sappiamo bene come usarla. infatti poichè hano una cultura diversa anche la loro mentalità è diversa e potrebbero risultare meglio di noi in alcuni lavori. Da questo deriva il fatto che entrambe le “parti” devono impegnarsi per cercare di creare una società più unita e forte.

Ricerca sul Carbone

Postato il Aggiornato il


carboneIn questo articolo pubblico una ricerca sul carbone, se vi sarà utile o vi farà risparmiare tempo condividete sui social network, come fb o twitter.

Miniera di carbone

il carbone si trova in strati paralleli separati da roccia e viene estratto tramite le miniere. Queste possono essere di 2 tipi: sotterranee o a cielo aperto.

  1. Le miniere sotterranee sono composte da pozzi verticali dai quali partono tunnel orizzontali, i minatori scendono e rimangono molte ore a lavorare.
  2. Le miniere a cielo aperto invece si usano quando il carbone si trova abbastanza in superficie, si scava quindi fino a raggiungerlo, a questo punto si estrae normalmente. Questo metodo però ha gravi conseguenze ambientali, infatti si creano enormi crateri, inoltre si sollevano molte polveri che si spargono per decine di km.

I pericoli delle miniere:

le miniere sono piene di pericoli che mettono a rischio la vita dei minatori, i principali sono:

  • le gallerie che possono franare.
  • l’acqua che si trova nel sottosuolo che li può annegare.
  • L’ aria che può venire a mancare.
  • Il gas metano che si trova nel sottosuolo che può provocare esplosioni.

Tipi di carbone

esistono molte varietà di carbone, la cui qualità dipende dalla concentrazione di carbonio (maggiore in quelli più antichi), che hanno un maggior potere calorifico. Principalmente sono 4:

  1. Torba: deriva da piante erbacee, ha un aspetto spugnoso, si usa soprattutto in agricoltura come fertilizzante.
  2. Ligniti: carboni abbastanza giovani, i giacimenti superano anche i 100m sottoterra. Vengono estratte solo in miniere a cielo aperto.
  3. Carboni Duri: sono i carboni fossili veri, la loro formazione risale a 300 milioni di anni fa. Si estraggono fino a 1000m sottotterra.
  4. Coke: è un carbone artificiale, molto duro e compatto, costituito quasi solo da carbonio. Si usa negli altiforni.

Impieghi del carbone

nell’antichità era la principale fonte di energia, ed era usata soprattutto con la macchina a vapore, inoltre era usato per i suoi derivati.

Oggi è sceso al terzo posto come importanza, dopo il petrolio e il gas naturale, soprsttutto perchè è molto inquinante. Ha principalmente 2 impieghi:

  1. nelle centrali termoelettriche, per produrre il vapore
  2. centri siderurgici, negli altiforni per la fusione dei metalli.

proprietà delle potenze

Postato il Aggiornato il


potenzein questo articolo elencherò le 5 propietà delle potenze, e se vi sarà utile o vi farà risparmiare tempo prezioso condividete sui soial network, per esempio fb o twitter.

Premetto 2 cose:

1. il segno “^” sta per potenza ( 5^3 significa 5 alla terza)

2. nella potenza la base è il numero che si moltiplica, l’esponente il numero che indica quante volte (in 5^3, 5 è la base 3 l’esponente)

di seguito le proprietà:

  • Quando bisogna moltiplicare 2 potenze con la stessa base bisogna sommare gli esponenti e lasciare invariata la base (2^3 x 2^5= 2^8)
  • Quando bisogna dividere 2 potenze con la stessa base bisogna sottrarre gli esponenti e lasciare la base invariata (2^5 – 2^3= 2^2)
  • Quando biogna dividere o moltiplicare 2 potenze con gli stessi esponenti  bisogna manteenre l’esponenete uguale e allla base mettere il risultato tra le due basi (3^2 x 4^2= 12^2)
  • Quando bisogna svolegere una otenza di potenza si moltiplicano gli esponenti  [(5^3)^5= 5^3×5= 5^15]