Ricerca sull’acropoli di Atene e i monumenti più importanti (Partenone, tempietto di Atena nike, tempio Eretteo, propilei)

Postato il Aggiornato il


spero che questo articolo vi aiuti e vi faccia risparmiare tempo, se così fosse condividete l’articolo alla fine con i bottoni su fb o twitter, non esitate a mandarci i votri scritti nei commenti, che saranno pubblicati con il vostro nome o con un nick o anche in modo anonimo. di seguito la ricerca:

L’Acropoli di Atene è certamente la più rappresentativa delle acropoli greche. È una rocca, spianata nella parte superiore, che si eleva di 156 metri sul livello del mare sopra la città di Atene. Il pianoro è largo 140 m e lungo quasi 280 m. È anche conosciuta come Cecropia in onore del leggendario uomo-serpente Cecrope, il primo re ateniese.

L’acropoli è stata dichiarata patrimonio dell’UNESCO nel 1987.

L’acropoli è la parte più alta della città, delimitata da mura e al cui interno si trovano gli edifici più importanti della città .le mura furono costruite in età micenea, e col passare degli anni persero la loro funzione difensiva.propilei

I monumenti e gli edifici più importanti dell’acropoli sono: il tempietto di atena nike, il tepio eretteo, i propilei ed il partenone.

I propilei costituiscono il monumentale ingresso dell’Acropoli, furono costruiti tintorno al 435 a.C. e comprendono un corpo centrale e due ali laterali. I portici lungo l’ala est e quella ovest sono decorati da colonne doriche, mentre due file di colonne ioniche dividevano il corridoio centrale in tre sezioni. A sinistra si trova la pinacoteca, così chiamata per le pareti affrescate, mentre a destra c’è un piccolo tempio votivo dedicato ad Atena Nike, dea della vittoria, che commemora la vittoria di Atene sui persiani. Questo tempietto si trova su una piattaforma ed in origine conteneva la statua di Atena, poi smantellata dai turchi nel 1686, in modo da utilizzare la piattaforma come base per i cannoni. Tra il 1836 ed il 1842 fu ricostruito, e di nuovo messo da parte nel 1936, quando ci si accorse che la piattaforma stava crollando. Oggi, la struttura è in restauro.

partenone

Il Partenone si trova sulla parte più alta dell’Acropoli, fu costruito intorno al 440 a.C. è uno dei monumenti più importanti di tutta la Grecia ed il suo simbolo a livello mondiale. Deve il suo nome ad Atena Parthenos, patrona della città, a cui il monumento è dedicato. In origine, infatti, il Partenone ospitava una grande statua di Atena, alta 11 metri e ricoperta d’avorio e oro.
Da lontano, le colonne e le scale del tempio sembrano dritte. Questo perché tutte le colonne sono accuratamente curvate verso l’alto, e le colonne esterne sono leggermente più grandi di quelle centrali: si dice che Ictinus, l’architetto che progettò l’edificio, fosse anche un grande illusionista.

L’Eretteo è il secondo tempio dell’Acropoli per grandezza, ed uno dei più importanti e conosciuti, per il portico retto da otto fanciulle di marmo, le cariatidi (in realtà si tratta di calchi, le originali si trovano al museo dell’acropoli). L’edificio, in stile ionico, fu costruito intorno al 420 a.C. Al suo interno, la suddivisione originaria prevedeva due zone, dedicate alle due principali divinità dell’Attica: Atene e Poseidone. Le quali secondo il mito, si fronteggiarono per la supremazia sulla città.tempio eretteo

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...