tema sulla non violenza

Ricerca su Nelson Mandela

Postato il Aggiornato il


Nelson Mandela
Nelson Mandela

spero che questo articolo vi sarà utile, se così fosse non dimenticatevi di condividere il post, anche con gli appositi pulsanti alla fine dell’articolo. non esitate a mandarci i votri scritti nei commenti, che saranno pubblicati con il vostro nome o con un nick name e accanto ad esso posso mettere un vostro sito, blog o altro che volete pubblicizzare (pagina di fb o twitter per esempio). a proposito, qui il link della pagina fb del blog.

Nelson Rolihlahla Mandela (Mvezo, 18 luglio 1918) è un politico sudafricano. È stato il primo presidente a essere eletto dopo la fine dell’apartheid nel suo Paese e premio Nobel per la pace nel 1993.

è stato per molto tempo uno dei massimi esponenti del movimento anti-apartheid, occupandone un ruolo importante. Proprio per questo andò in prigione, rimanendoci per più di 20 anni. Aveva a cuore fin da giovane la libertà, infatti rifiutò a 22 anni di sposare chi gli aveva imposto il capo del loro clan, scappando di casa e andando via. Mandela fu coinvolto nell’opposizione al minoritario regime sudafricano, che negava i diritti politici, sociali, civili alla maggioranza nera sudafricana. Si unì all’African National Congress (ANC) nel 1942, due anni dopo fondò l’associazione giovanile Youth League, insieme a Walter Sisulu, Oliver Tambo ed altri.

Vinse le elezioni nel 1948 da parte del Partito Nazionale, distinguendosi nella campagna di resistenza anti-apartheid nel 1952 organizzata dall’ANC, ed ebbe un ruolo importante nell’assemblea popolare del 1955. adottò la Carta della Libertà stabilendo il fondamentale programma della causa anti-apartheid. Durante questo periodo Mandela ed il suo compagno avvocato Oliver Tambo fondarono l’ufficio legale Mandela e Tambo fornendo assistenza gratuita o a basso costo a molti neri che sarebbero rimasti altrimenti senza rappresentanza legale.

Inizialmente coinvolto nella battaglia di massa, fu arrestato insieme ad altre 150 persone il 5 dicembre 1956, ed accusato di tradimento. Seguì un aggressivo processo, durato 5 aani, al termine del quale tutti gli imputati furono assolti. Mandela ed i suoi colleghi appoggiarono la lotta armata dopo l’uccisione di manifestanti disarmati a Sharpeville, nel marzo del 1960, e la successiva interdizione dell’ANC e di altri gruppi anti-apartheid.

Nel 1961 divenne il comandante dell’ala armata dell’ANC (MK), della quale fu co-fondatore. Coordinò la campagna di sabotaggio contro l’esercito e gli obiettivi del governo, ed elaborò piani per una possibile guerriglia per porre fine all’apartheid. Nell’agosto 1962 fu arrestato dalla polizia sudafricana, in seguito a informazioni fornite dalla CIA, notizie che però lo stesso Mandela nella sua biografia ritiene non attendibili, e fu imprigionato per 5 anni con l’accusa di viaggi illegali all’estero e incitamento allo sciopero.

Durante la prigionia catturarono altri esponenti dell’ANC, tutti, ad eccezione di Rusty Bernstein, furono ritenuti colpevoli e condannati all’ergastolo, il 12 giugno 1964. fu accusato anche Mandela, con l’accusa di sabotaggio (del cui reato Mandela si dichiarò colpevole) e la cospirazione per aver cercato di aiutare gli altri Paesi ad invadere il Sudafrica (reato del quale Mandela si dichiarò invece non colpevole). Per tutti i successivi 26 anni, Mandela fu sempre maggiormente coinvolto nell’opposizione all’apartheid, e lo slogan “Nelson Mandela Libero” divenne l’urlo di tutte le campagne anti-apartheid del Mondo. Rifiutando un’offerta di libertà condizionata in cambio di una rinuncia alla lotta armata (febbraio 1985), Mandela rimase in prigione fino al febbraio del 1990, grazie alle proteste. Ottenne svariati riconoscimenti, tra i più importanti il premio nobel.

Annunci

Tema su Gandhi e la Nonviolenza

Postato il Aggiornato il


questo tema è fatto da me e ci sono molte mie impressioni, quindi voi potreste non pensarla così, comunque se questo articolo vi ha fatto risparmiare tempo prezioso non dimenticate di condividere su fb o twitter alla fine dell’articolo. se volete rimanere aggiornati sui nuovi articoli e in generale sul sito mettete mi piace alla pagina fb.

Mahatma Gandhi.
Mahatma Gandhi.

di segiuto ecco il tema:

Gandhi (Porbandar, 2 ottobre 1869 – Nuova Delhi, 30 gennaio 1948), è stato un politico e filosofo indiano e un importante guida spirituale per il suo paese. Lo si conosce anche col nome di Mahatma (in sanscrito grande anima). È stato importante poiché ha liberato l’India dalla dominazione inglese tramite la non violenza, ovvero disobbedienza civile di massa. A Gandhi si sono ispirati personaggi come Martin Luther King e Nelson Mandela.

In India Gandhi è stato riconosciuto come Padre della nazione e il giorno della sua nascita (2 ottobre) è un giorno festivo. Inoltre questo giorno è stato dichiarato dall’ONU «Giornata internazionale della nonviolenza».

La sua politica quindi si basava sulla non violenza e sul boicottaggio dei prodotti inglesi. Bisogna stare attenti a non credere che la nono violenza vada d’accordo con la codardia, infatti ci vuole più coraggio ad affrontare un nemico senza armi piuttosto che avendole.

A me sembra stupefacente come una persona, apparentemente debole e magra, sia riuscita a liberare il paese con più abitanti al mondo dall’oppressione di un impero altrettanto importante. Vedo Gandhi come una persona fantastica, per le sue idee e per come le ha trasmesse agli altri, senza imporle, ma stando al pari degli altri cittadini. Oggi il suo pensiero sembra già meno rivoluzionario di quanto lo fosse realmente a quei tempi, infatti negli ultimi anni la democrazia e l’osservanza dei diritti in Europa si sono diffusi, inoltre nel nostro continente non ci sono neanche più guerre, quindi ciò fa sembrare più semplice le azioni di Gandhi. Per me Gandhi è testimone di quanto l’uomo possa essere geniale e capace di ragionare fuori dagli schemi, infatti mai prima d’ora si era combattuta una guerra senza armi e la si è pure vinta, basta pensare anche a quello che ci viene in mente sentendo la parola guerra: armi e morte. Gandhi ha evitato tutte e due le cose, infatti sarebbero morte più persone se Gandhi non avesse utilizzato la non violenza.

Io vedo Gandhi come un vero e proprio eroe dei nostri tempi, e se tutti seguissimo il suo esempio oggi non ci sarebbero più guerre nel mondo e milioni di persone non morirebbero continuamente per causa della guerra.